Revocatoria del fondo patrimoniale – animus nocendi

Per la revocatoria del fondo patrimoniale ad integrare l’animus nocendi previsto dalla norma e’ sufficiente che il debitore compia l’atto dispositivo nella previsione dell’insorgenza del debito e del pregiudizio (da intendersi anche quale mero pericolo dell’insufficienza del patrimonio a garantire il credito del revocante ovvero la maggiore difficolta’ od incertezza nell’esazione coattiva del credito medesimo) per il creditore. (Cassazione civile, ordinanza n. 16498 del 18 Luglio 2014)

LinkedIn
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.studioruggeri.it/revocatoria-del-fondo-patrimoniale-animus-nocendi.html
Wordpress blog