Contratto di mediazione – affare – conclusione –  costituzione  vincolo giuridico che abiliti ciascuna parte ad agire per esecuzione specifica del negozio o risarcimento del danno. Mediazione – uso di moduli o formulari non previamente depositati dal mediatore presso la camera di commercio – nullità  del contratto per difetto  di forma – non sussiste

Nel contratto di mediazione, l’affare – da intendersi nel senso di qualsiasi operazione economica generatrice di un rapporto obbligatorio – deve ritenersi concluso, per effetto della “messa in relazione” da parte del mediatore, quando si costituisca un vincolo giuridico che abiliti ciascuna delle parti ad agire per l’esecuzione specifica del negozio o per il risarcimento del danno

In tema di mediazione, l’uso di moduli o formulari non previamente depositati dal mediatore presso la camera di commercio, ai sensi della L. 3 febbraio 1989, n. 39, articolo 5, comma 4, non rende nullo il contratto per difetto  di forma  (Cassazione civile, ordinanza  14  settembre 2017 nr  21353)

LinkedIn
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.studioruggeri.it/contratto-di-mediazione-affare-conclusione-costituzione-vincolo-giuridico-che-abiliti-ciascuna-parte-ad-agire-per-esecuzione-specifica-del-negozio-o-risarcimento-del-danno-med.html
Wordpress blog