Sinistro stradale. Danno catastrofale escluso nel caso all’evento lesivo sia conseguito immediatamente lo stato di coma e la vittima non sia rimasta lucida nella fase che precede il decesso

In caso di morte che segua le lesioni dopo breve tempo, la sofferenza patita dalla vittima durante l’agonia è autonomamente risarcibile non come danno biologico, ma come danno morale ‘iure hereditatis’, a condizione però che la vittima sia stata in condizione di percepire il proprio stato, mentre va esclusa anche la risarcibilità del danno morale quando all’evento lesivo sia conseguito immediatamente lo stato di coma e la vittima non sia rimasta lucida nella fase che precede il decesso. ( Cassazione civile, sentenza 759 del 16.01.2014)

LinkedIn
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.studioruggeri.it/sinistro-stradale-danno-catastrofale-escluso-nel-caso-allevento-lesivo-sia-conseguito-immediatamente-lo-stato-di-coma-e-la-vittima-non-sia-rimasta-lucida-nella-fase-che-precede-il-decesso.html
Wordpress blog