Determinazione dell’assegno divorzile – inadeguatezza dei mezzi del coniuge richiedente – confronto tra le rispettive potenzialità economiche dei coniugi.

La determinazione dell’assegno divorzile va effettuata verificando, da un lato, l’inadeguatezza dei mezzi del coniuge richiedente , tenendo conto che, ai sensi dell’art. 5 della legge 1 dicembre 1970, n. 898, l’accertamento del diritto all’emolumento  deve essere effettuato non limitandosi a prendere in esame le condizioni economiche del coniuge richiedente, essendo necessario mettere a confronto le rispettive potenzialità economiche, intese non solo come disponibilità attuali di beni ed introiti, ma anche come attitudini a procurarsene in grado ulteriore, raffrontandole con lo stile di vita mantenuto dai coniugi in costanza di matrimonio” (Cassazione  civile, Ordinanza 23  Ottobre 2015, nr 21669)

LinkedIn
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.studioruggeri.it/determinazione-dellassegno-divorzile-inadeguatezza-dei-mezzi-del-coniuge-richiedente-confronto-tra-le-rispettive-potenzialita-economiche-dei-coniugi.html
Wordpress blog