D.lgs. n. 122 del 2005 –  immobile da costruire per il quale sia stato richiesto permesso a costruire –  fideiussione  – mancato rilascio – nullità di protezione – dato caratterizzante – collocazione nell’alveo  del prescritto procedimento amministrativo

Il dato caratterizzante della  disciplina  del  d.lgs. n. 122 del 2005  nella parte in cui prevede che  il costruttore è obbligato, a pena di nullità del contratto, a procurare il rilascio ed a consegnare all’acquirente una fideiussione di importo corrispondente alle somme e al valore di ogni altro eventuale corrispettivo che il costruttore ha riscosso e deve ancora riscuotere dall’acquirente prima del trasferimento della proprietà o di altro diritto reale di godimento su un immobile da costruire per il quale sia stato richiesto il permesso a  costruire, è costituito  dalla sua collocazione nell’alveo del prescritto procedimento amministrativo di rilascio del permesso di costruire e di verifica della compatibilità di ciò che l’imprenditore sta costruendo – o si accinge a costruire – con la vigente normativa urbanistica. Ciò rappresenta l’elemento differenziale rispetto alla diversa fattispecie dell’immobile da costruire per il quale non sia stato nemmeno richiesto il relativo permesso e che pertanto non vede sorgere nel promittente acquirente quel particolare affidamento nel contesto di legalità in cui si colloca l’iniziativa imprenditoriale di costruzione dell’immobile ove almeno tale permesso sia già stato richiesto.  (Corte Costituzionale sentenza n. 32 del 19 febbraio 2018)

LinkedIn
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://www.studioruggeri.it/d-lgs-n-122-del-2005-immobili-da-costruire-per-il-quale-sia-stato-richiesto-permesso-a-costruire-fideiussione-mancato-rilascio-nullita-di-protezione-dato-caratteriz.html
Wordpress blog