Nullità ex art 46 D.P.R. n.380/2001 e art. 17 e 40 L.n. 47/1985 – nullità testuale – declinazione specifica art 1418 comma 3 c.c.

La nullità comminata dall’art. 46 del D.P.R. n. 380 del 2001 e dagli artt. 17 e 40 della L. n. 47 del 1985 va ricondotta nell’ambito del comma 3 dell’art. 1418 c.c., di cui costituisce una specifica declinazione, e deve qualificarsi come nullità “testuale”, intesa , in stretta adesione al dato normativo, come un’unica fattispecie di nullità che colpisce gli atti tra vivi ad effetti reali elencati nelle norme che la prevedono, volta a sanzionare la mancata inclusione in detti atti degli estremi del titolo abilitativo dell’immobile.
(Cassazione Sezioni Unite, sentenza nr 8230 del 22.03.2019)

LinkedIn
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
INSTAGRAM
Wordpress blog